PEWG on European Electronic Repositories

Il gruppo di lavoro paneuropeo sugli electronic repositories è stato lanciato a giugno 2010 a seguito di un bando della Commissione europea riservato alla rete di informazione Europe Direct ed è costituito da 17 CDE di 13 Paesi europei, tra cui l'Italia.

Lo scopo della Commissione attraverso i gruppi di lavoro paneuropei è quello di rafforzare la cooperazione e condividere idee ed esperienze intorno ad un tema specifico, valorizzando la conoscenza e l'esperienza di alcuni membri della rete a vantaggio dell'intero network.
In particolare gli obiettivi individuati per il gruppo dei CDE sugli electronic repositories sono due:
1) identificare e analizzare tutti i progetti esistenti sui repositories dedicati all'informazione sull'Unione europea;
2) preparare uno studio per identificare e valutare le fonti di dati che possono interessare i repositories europei.

Attraverso un questionario sottoposto ai membri del gruppo a ottobre 2010 sono stati individuati 6 repositories europei (ArchiDok, Ketlib, ACE, RCAAP-Portuguese European Gateway, Driver, ESO) ed è stato rilevato il livello di utilizzo di questi repositories insieme ad alcune caratteristiche (accesso e uso del repository, contenuto, versioni linguistiche disponibili, gestione del repository, possibili sviluppi).

I risultati del questionario sono stati discussi dal gruppo di lavoro riunitosi a Bruxelles nel novembre 2010 ed è stato definito il piano di lavoro per il 2011 che prevede di valutare la creazione di un portale di informazione della rete dei CDE (ENIP), considerando da una parte la creazione di un unico repository europeo partendo da quelli già esistenti, dall'altra lo sviluppo di un servizio di informazione europeo partendo dal già esistente ESO.

  • Slides sullo stato di avanzamento del progetto (gennaio 2011)

Per favorire la discussione circa le azioni concrete di sviluppo del progetto con i rappresentanti dei CDE di tutti gli Stati Membri, la successiva riunione del gruppo di lavoro è stata programmata in concomitanza con la riunione internazionale dei coordinatori dei CDE prevista a La Valletta, Malta, il 7 e 8 novembre 2011.  

Durante la riunione di Malta viene proposto di prevedere una sessione dimostrativa sull'implementazione di ESO nel corso del successivo seminario annuale di formazione dei CDE a Bruxelles in modo da valutare l'impegno richiesto per lo sviluppo di ESO in un portale di informazione europea. 

 

  • Programma ESO Training Day, 22 maggio 2012, Bruxelles

Per ulteriori informazioni contattare il CDE italiano del gruppo: tiziana.dassi@unibocconi.it